Botte e maltrattamenti, due arresti

Anni di botte e violenze con lesioni gravi fino a minacce e atti persecutori. Due casi di maltrattamenti in famiglia si sono verificati a in provincia di Reggio Emilia. Il primo a Montecchio, nella val d'Enza, dove un uomo di 36 anni è stato arrestato e portato in carcere dai carabinieri, accusato di aver rotto le costole e perforato un polmone alla moglie, anche dopo la separazione. L'episodio principale risale all'agosto scorso quando l'ex marito ha preso a schiaffi la donna e l'ha sbattuta al muro provocandole fratture al costato. Gli uomini dell'Arma hanno poi arrestato per stalking ad un 55enne di Scandiano. L'uomo avrebbe molestato e minacciato sia tramite sms sia fisicamente - in una circostanza armato anche di coltello - l'ex fidanzata di 28 anni, non volendo accettare la fine della loro relazione. Minacce di morte e di violenze che hanno suggerito al magistrato della procura reggiana di chiedere gli arresti domiciliari, concessi dal Gip.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Lungoparma
  2. Lungoparma
  3. La Gazzetta di Parma
  4. La Gazzetta di Parma
  5. La Gazzetta di Parma

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Montecchio Emilia

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...